SHARE
activation_lock_WatchOS_2

 

activation_lock_WatchOS_2

Quando è stato immesso sul mercato il primo Apple Watch è stata da subito testa la sua sicurezza. I primi risultati sono stati da abbastanza deludenti in quanto il sistema di Apple Watch, come era stato dimostrato nell’articolo che trovi cliccando qui, non era sufficientemente sicuro e secondo gli esperti avrebbe necessitato di una profonda revisione.

Apple ha accolto la critica costruttiva e con il prossimo aggiornamento WatchOS 2 per Apple Watch, introduce un sistema di sicurezza chiamato “Activation Lock” che dovrebbe fungere da antifurto e scoraggiare i ladri. Se il nostro Apple Watch ci venisse sottratto, grazie ad Activation Lock un malintenzionato non potrà più eseguire un reset, il dispositivo non potrà essere riattivato senza l’inserimento dell’user iD e la password di Apple e per questo l’Apple Watch sarà inutilizzabile per sempre.

Apple ha lavorato sodo per introdurre un sistema di sicurezza che non dia noia all’utente con continue richieste di inserimento dati, l’azienda ha da sempre puntato sull’usabilità e sulla comodità dei suoi dispositivi per rendere una perfetta esperienza interattiva ma, secondo alcuni, la strada è ancora lunga. Alla luce dell’annuncio sull’arrivo di Activation Lock, nuova ed utilissima funzione di WatchOS 2, gli utenti richiedono comunque un sistema di geolocalizzazione di Apple Watch come introdotto per iPhone e iPad, che consenta di visualizzare in mappe la posizione esatta di Apple Watch, in tal modo si potrebbe risalire al dispositivo sottratto. I possessori di Apple Watch hanno paura che il loro dispositivo venga sottratto comunque e che venga utilizzato per la vendita di pezzi di ricambio. Questa questa paura potrebbe essere fondata?

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA