SHARE
Samsung Gear A: in arrivo diverse versioni in stile Apple Watch?
Samsung Gear A: in arrivo diverse versioni in stile Apple Watch?

Recenti informazioni sullo smartwatch Samsung Gear A svelano che l’indossabile dell’azienda coreana potrebbe avere diverse versioni in stile Apple Watch con prezzi e materiali diversi.

Samsung Gear A: in arrivo diverse versioni in stile Apple Watch?
Samsung Gear A: in arrivo diverse versioni in stile Apple Watch?

L’attesa per il primo smartwatch con display circolare di Samsung sembra non finire mai, ma per adesso ci dobbiamo accontentare di nuovi rumors che provengono direttamente dalla Corea del Sud, e ci forniscono un quadro più chiaro sulle presunte strategie di mercato che l’azienda Coreana ha in mente per il suo futuro indossabile con sistema operativo Tizen.

Samsung Gear A, nome in codice del progetto “Orbis” dovrebbe fare il suo debutto ufficiale in data 13 agosto durante la fiera dell’IFA 2015, e diventare di fatto uno dei principali concorrenti dell’attuale Apple Watch, almeno per chi ha uno smartphone android oltre che un iPhone.

Samsung Gear A: più varianti in stile Apple Watch?

Samsung per il suo nuovo indossabile pare che abbia in mente di procedere ad una nuova strategia, diversa rispetto a quella applicata per i suoi precedenti smartwatch, copiando in parte quella adottata dall’azienda di Cupertino per il suo Apple Watch: le ultime notizie indicano infatti che Samsung Gear A potrebbe uscire in diverse versioni con prezzi e materiali diversi.

Da quello che è emerso pare che Gear A sia disponibile in almeno 3 versioni diverse: il modello SM-R720 chiamato Orbis S1, il modello SM-R730 ovvero Orbis S2 e infine il modello SM-R732 chiamato con il codice aziendale Orbis Classic.

E’ quindi decisamente possibile che Samsung abbia deciso di presentare 3 modelli con prezzi diversi e con materiali più o meno nobili, adottando la strategia di Apple Watch che si presenta nella versione Sport, Watch ed Edition; ovviamente non pensiamo che l’azienda coreana proporrà smartwatch da migliaia di euro.

Le maggiori differenza tra i tre modelli con buona probabilità si concentreranno sullo lo stile del dispositivo (colori, cinturini) e il suo livello di connettività più o meno complesso, piuttosto che sull’uso di materiali pregiati come l’oro.

Sappiamo che Samsung Gear A sulla carta dovrebbe essere uno smartwatch con display circolare Super Amoled e risoluzione 360 x 360 pixel, chipset Exynos 3472, 768 mb di memoria ram, 4GB di memoria interna, connettività con supporto al bluetooth 4.1, Wifi b/g/n, connettività per cellulari (a seconda della variante), chipset NFC, cardiofrequenzimentro e una batteria interna da 250 mAh; tutti dati tecnici di alto profilo, ma basteranno a convincere la clientela a distogliere l’attenzione sull’Apple Watch?

Fonte: Notizia

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA