SHARE
Samsung Gear S2 vs Apple Watch: hands-on
Samsung Gear S2 vs Apple Watch: primo video confronto Hands-one

Il primo video confronto Hands-on tra l’Apple Watch e il Samsung Gear S2, per farci un idea iniziale sulle sensazioni che il tester ha provato indossandoli.

Samsung Gear S2 vs Apple Watch: hands-on
Samsung Gear S2 vs Apple Watch: primo video confronto Hands-one

Il nuovo Samsung Gear S2 (che vi ricordiamo è uscito in tre varianti tra cui una con sim telefonica per effettuare chiamate e con GPS integrato) è uno smartwatch con sistema operativo Tizen che è compatibile con una serie di smartphone Samsung, ma anche con altri telefonini Android che rispettano certi requisiti.

Dato che attualmente Tizen non è ancora ufficialmente compatibile con gli iPhone, cosa invece che sta già avvenendo con gli smartwatch Android Wear, il confronto video è avvenuto considerando il design dei due indossabili, la qualità dei materiali, la facilità di navigazione nel sistema operativo, sensori e durata della batteria.

Ovviamente se possedete un iPhone l’Apple Watch sarà la vostra scelta obbligatoria, mentre se avete uno smartphone android tra i due dovrete giocoforza utilizzare una delle versione del Samsung Gear S2 (base, classic o 3G).

Apple Watch Vs Samsung Gear S2: il primo confronto video dal vivo

Sostanzialmente l’autore del video, della redazione del famoso sito per Apple 9to5mac, afferma che personalmente preferisce il design del Samsung Gear S2 grazie al display circolare che lo rende più moderno e all’avanguardia rispetto a quello classico e quadrato/rettangolare di Apple Watch.

La qualità del display di entrambi i dispositivi (1,2 pollici Super Amoled per Gear S2 con risoluzione 360 x 360 pixel, e 1,5 pollici Amoled  312 x 390 pixel per Apple Watch con cassa da 42mm) è ottimale per sfruttare bene il sistema operativo, oltre al fatto che ram e le specifiche del loro chipset rendono entrambi gl indossabili piuttosto veloci senza tentennamenti.

La qualità costruttiva  è di ottima fattura su tutti e due i dispositivi e fanno trasparire una solidità da veri indossabili top di gamma; la protezione del display però forse è migliore su Apple Watch (display in zaffiro) rispetto a quella Gorilla Glass 4 del Gear S2; i cinturini in pelle hanno una qualità dei materiali praticamente quasi identica.

La navigazione del sistema operativo è molto diversa tra i due smartwatch: su Apple Watch le funzioni principali sono attivate grazie al tocco sul display, o traverso la corona digitale e il bottone sulla scocca; per Samsung Gear S2 i comandi principali oltre al tocco sul display vengono espletati tramite la lunetta girevole del pannello circolare e grazie ad un paio di pulsanti sulla scocca che servono per tornare indietro od accedere direttamente alle applicazioni.

Sulla carta sul Samsung Gear S2 la lunetta girevole è molto pratica e può sostituire quasi del tutto il display touch-screen, cosa che invece non avviene sull’Apple Watch dove il tocco sul pannello rimane fondamentale per certe operazioni.

I sensori più utilizzati come il cardiofrequenzimetro, l’accelerometro, il barometro eccetera funzionano molto bene su entrambi gli indossabili e quindi non ci sono note di merito o demerito; per quanto riguarda l’autonomia dovrebbe essere simile tra i due smartwatch, anche se Samsung dichiara fino a 2 giorni di utilizzo normale, mentre Apple si ferma ad un giorno di attività prima di dover essere ricaricato.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA