SHARE
Apple Watch le vendite aumenteranno di botto
Apple Watch le vendite aumenteranno di botto

Apple Watch dovrebbe incrementare seriamente le vendite su scala mondiale nelle prossime settimane: ecco le motivazioni che fanno pensare a tutto ciò.

Apple Watch le vendite aumenteranno di botto
Apple Watch le vendite aumenteranno di botto

L’indossabile dell’azienda di Cupertino, Apple Watch, come molti di voi sapranno già è attualmente lo smartwatch più venduto al mondo con numeri nettamente più alti rispetto ai prodotti della concorrenza, sia con sistema operativo Tizen o Android Wear.

Tim Cook qualche tempo fa affermò che le vendite di Apple Watch erano più alte rispetto a quello che l’azienda di Cupertino si sarebbe aspettata, dato che i numeri indicano volumi maggiori rispetto alle vendite avvenute durante il primo debutto dell’iPhone e dell’iPad, che erano di per se novità di mercato ai loro tempi.

Per alcuni Apple Watch non ha ottenuto un vero successo di vendite perché confrontato ai milioni di iPhone o iPad venduti, l’indossabile dell’azienda di Cupertino raggiunge valori decisamente più bassi; ma va considerato però che il mercato degli smartwatch è ancora un settore con enormi potenzialità di vendita, e che Apple Watch attualmente è distribuito solamente tramite gli ‘Apple Store (e non in tutti paesi) e in appena 480 negozi in tutto il mondo.

Apple Watch: ecco perché le vendite potrebbero aumentare sensibilmente

Le vendite di Apple Watch sulla carta potrebbero esplodere nelle prossime settimane: l’azienda di Cupertino molto presto infatti inizierà la commercializzazione in altri paesi Europei (Danimarca, Irland, e Austria), e sopratutto permetterà la commercializzazione diretta tramite altri rivenditori che si affiancheranno agli Apple Store ufficiali.

Per esempio negli Stati Uniti oltre a Best Buy (che vende già gli Apple Watch da agosto), si aggiungeranno le catene commerciali Maxfield e Modemica; in Canada Best Buy sarà affiancato da Jump +; in Gran Bretagna ci saranno ben quattro rivenditori ufficiali in più: Selfridges, Currys and PcWorld, John Lewis, Stormfront; in Germania Media Markt (il nostro Mediaworld), Saturn, Gravis, Compustore; in Francia Darty, Fnac, Colette, Galeries Lafayette, Boulanger; oltre a questi si aggiungeranno altri rivenditori in Giappone, Australia, Nuova Zelanda.

Presto poi sarà distribuito ufficialmente l’aggiornamento Watch OS 2.0 (attualmente posticipato) che renderà l’Apple Watch più indipendente rispetto agli iPhone e migliorerà il supporto alle applicazioni di terzi: tutti fattori che potrebbero invogliare nuovamente parte dei consumatori ad acquistarlo.

In conclusione le vendite di Apple Watch potrebbero subire una brusca impennata, dato che tutti questi cambiamenti avverranno con buona probabilità prima del periodo delle feste natalizie, tipico momento in cui le vendite dei dispositivi Apple aumentano vertiginosamente.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA