SHARE
Samsung Galaxy S7 Benchmark a confronto
Samsung Galaxy S7 Benchmark iniziali a confronto

Trapelano nuovi Benchmark recenti sul Samsung Galaxy S7 dalla Cina, di un prototipo con chipset Exynos 8890 funzionante a piena frequenza: i risultati confrontati con gli iPhone e il Galaxy Note 5.

Samsung Galaxy S7 Benchmark a confronto
Samsung Galaxy S7 Benchmark iniziali a confronto

Dei Benchmark sul Samsung Galaxy S7, il prossimo smartphone top di gamma con sistema operativo android che arriverà nei primi mesi del 2016, ne avevamo già parlato: il dispositivo/prototipo era già stato avvistato sul database di GeekBench sia con chipset Snapdragon 820 che con chipset Exynos 8890.

Ad oggi tramite il sito di micro blogging cinese Weibo sono trapelate nuove informazioni sulle potenzialità hardware del chipset sviluppato e costruito direttamente da Samsung: il Galaxy S7 con chipset Exynos 8890 funzionante alla frequenza massima di 2,4 Ghz sarebbe riuscito ad ottenere un punteggio di 2304 in modalità single core e un punteggio di 8038 in modalità multi core su GeekBench (N.B i dati vanno presi come possibili ma non certi dato che non c’è ancora nulla di ufficiale).

Samsung Galaxy S7 i Benchmark confrontati con iPhone 6, 6S e Galaxy Note 5

Se facciamo un primo confronto con l’Exynos 7420 montato sul Samsung Galaxy Note 5 funzionante alla frequenza massima di 2,1 Ghz ci rendiamo che la differenza è palese, dato che il phablet di 5a generazione dell’azienda coreana ottiene un punteggio di 1431 in modalità single core e di 4717 in modalità multi core.

Il futuro Samsung Galaxy S7 potrebbe essere confrontato anche con l’attuale iPhone 6 e con l’iPhone 6S che inizierà la commercializzazione a partire dal 25 settembre 2015: l’iPhone 6 con chipset A8 non regge il confronto sia in modalità single core (1563 punti) sia in modalità multi core (2859).

L’iPhone 6S invece da filo da torcere anche al più moderno chipset Samsung: il chipset A9 di Apple infatti in modalità single core raggiunge un punteggio superiore pari a 2529 (contro i 2304 dell’Exynos 8890), ma perde il confronto nel test multi core dato che si ferma a 4375 punti contro gli oltre 8000 del chipset Exynos.

Va però ricordato che l’iPhone 6S ha un chipset con CPU dual Core, mentre Exynos 8890 dovrebbe essere un chipset con 8 core, anche se 4+4 ovvero funzionanti distintamente e non tutti insieme.

iphone6sbenchmark-1

Per adesso il chipset A9 montato sull’iPhone 6S considerato il fatto che ha una frequenza di funzionamento di 1,8 Ghz può essere considerato come il chipset con la migliore efficienza-potenza di calcolo per singolo core sul mercato; peccato che Apple anche quest’anno abbia voluto presentare un architettura dual core e non quad-core come ormai fanno tutti i principali produttori mondiali, che si spingono anche a 10 core.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA