SHARE

Recenti rumors confermano l’esistenza di due distinte versioni per il Samsung Galaxy S7: una è il modello SM-G930 e una il modello SM-G935.

Come molti di voi sapranno già negli ultimo anno e mezzo Samsung ha adottato una specifica strategia di marketing per i suoi prodotti top di gamma: una versione con display piatto e una con display curvo (è accaduto per il Note 4, è accaduto per il Galaxy S6).

Sono arrivate voci che confermerebbero il fatto che l’azienda coreana anche per il suo futuro smartphone android top di gamma, Galaxy S7, utilizzerà questa strategia: saranno presenti infatti due versioni distinte che sono state già catalogate con i codici aziendali SM-G930 e SM-G935.

Samsung Galaxy S7 SM-G930 e G935: le sostanziali differenze

Il primo, il modello G930 utilizzerà un classico display piatto che dovrebbe essere anche più piccolo rispetto alla seconda versione, la G935 che invece avrà un display con doppia curvatura ai bordi e una dimensione più grande, come si è già vista con il Galaxy S6 Edge + recentemente annunciato.

E’ già stato confermato che entrambe le varianti, che dovrebbero avere una un display da 5,1-5,2 pollici piatto (che si chiamerà semplicemente Galaxy S7) e l’altra un display da 5,7-5,8 pollici di diagonale con curvatura ai bordi (prenderà il nome di Galaxy S7 Edge Plus probabilmente), saranno commercializzate in Canada, Cina, Europa, Corea e Stati Uniti.

Del Samsung Galaxy S7 sappiamo che con buona probabilità sarà annunciato nei primi mesi del prossimo anno, si parla a febbraio 2016, e uscirà forse anche con due chipset diversi: lo Snapdragon 820 e l’Exynos 8890, entrambi già individuati  e testati da alcuni popolari Benchmark.

Galaxy S7 manterrà le tecnologie più moderne già viste sul Galaxy S6 (come la memoria RAM ddr4, e la memoria interna UFS 2.0), ma in più potrebbe reintrodurre lo slot per le microSD e migliorare ulteriormente la multimedialità con una nuova fotocamera posteriore da 20 megapixel e tecnologia ISOCELL.

A livello di materiali alcuni rumors indicano che il prossimo top di gamma di Samsung potrebbe utilizzare al posto dell’alluminio una speciale lega di magnesio che garantisce una qualità costruttiva ancora più elevata.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA