SHARE
netflix-italia-prezzi

Alcuni hanno definito Netflix Italia come una vera rivoluzione nel modo con il quale siamo stati abituati fino ad oggi a concepire la televisione, altri come un fallimento annunciato, noi crediamo che la realtà sia molto più vicina alla prima ipotesi e a confermare la nostra tesi anche i colossi del settore presenti nel mercato italiano.

Mediaset e Sky hanno messo le mani avanti

Da quando alcuni mesi si è concretizzata l’ipotesi che prendesse forma Netflix Italia, hanno subito adottato strategie aggressive che permettessero loro di non farsi cogliere impreparati dal colosso statunitense potenziando i propri servizi on-demand online con Mediaset che sta spingendo molto su Infinity TV e Premium e Sky che sta letteralmente bombardando il mercato con il suo nuovo Sky Online, ma tutto ciò sarà sufficiente ad evitare di essere sopraffatti da Netflix? Duro da dirsi, ma i prezzi di Netflix in Italia saranno veramente molto interessanti.

I tre pacchetti di Netflix Italia

Il servizio, come accennato nel titolo, comincerà ufficialmente il 22 ottobre e prevederà fin da subito tre pacchetti che andranno ad allinearsi con quelli già proposti nel resto d’Europa.

Si parte dal pacchetto base che, al prezzo di 7,99 euro mensili, offre la possibilità di fruire di un solo contenuto alla volta e con qualità video hd, la più bassa offerta da Netflix Italia.

Il pacchetto intermedio, che costa 9,99 euro, permette di godere di una risoluzione full hd e di fruire fino ad un massimo di due contenuti nello stesso momento da due diversi terminale.

Il pacchetto “top” che costa 11,99 euro offre la possibilità di vedere fino a quattro contenuti in contemporanea che potranno arrivare, per i contenuti che lo prevedono, alla qualità dell’Ultra Hd 4K.

Velocità di connessione, l’unica incognita

Per visualizzare contenuti a “bassa” risoluzione sarà sufficiente avere una banda di 1,5 mbps, che diventano almeno 3mbps per i contenuti in full hd e addirittura 15mbps per il 4K.

Stando alla situazione attuale della banda larga nel nostro paese, purtroppo a fruire dei contenuti in 4K saranno veramente in pochi dato che velocità di connessione così elevate, ma sopratutto costanti, non le si raggiungono in molte zone. Quasi utopica la ricezione di quattro contenuti simultenei in 4K che richiederebbero addirittura 60mbps di banda, cosa possibile solo per i clienti della fibra ottica, disponibile quasi esclusivamente nelle zone metropolitane.

La rete mobile come valida alternativa ma…

Sicuramente il 4G ha tutte le potenzialità per diventare il perfetto mezzo di trasmissione per i contenuti in 4K di Netflix Italia, ma a meno che non vengano stretti accordi tra la stessa Netflix e gli operatori telefonici, tutti gli abbonamenti offerti dai gestori mobili italiani assegnano ai propri clienti una quantità di traffico davvero limitata per poter pensare allo streaming in 4K.

Non ci resta quindi che attendere, tutte le novità su Netflix Italia sulle quali non mancheremo di aggiornarvi costantemente già nei prossimi giorni.

3 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA