SHARE
Microsoft

Dopo lunghe e annose guerre che hanno visto in campo Google e Microsoft come avversarie, la settimana scorsa si è aperto uno spiraglio su una possibile “tregua”, proprio mentre era in corso la risoluzione dei 18 casi di violazione di brevetto che erano ancora in sospeso. Ma cosa sta succedendo?

Google e Microsoft: una collaborazione nata per soddisfare i clienti?

In un comunicato, è stato detto che “Google e Microsoft hanno deciso di collaborare ad alcune questioni legate ai brevetti. Le due aziende anticipano già la loro collaborazione in vari settori in modo che la clientela possa trarne il massimo beneficio”.

Quest’anno Microsoft si è avvicinata a Redmond, ottenendo ottimi risultati con Windows as a service (WAAS). Ma il colosso non si ferma qui: in questa settimana, in contemporanea con il lancio di alcuni nuovi prodotti,  si sta muovendo per entrare in buoni rapporti con gli altri giganti del settore tecnologico.

La collaborazione a questi livelli può essere molto proficua per le aziende, che possono trarre enormi benefici dall’utilizzo dei servizi aggiuntivi. Sembra che ci sia un vero e proprio “cessate il fuoco” tra le due big per far fronte ad alcune esigenze comuni.

Domani Microsoft introdurrà il Google Surface Pro durante un evento; in cambio, gli utenti di Windows 10 avranno la possibilità di utilizzare sul proprio smartphone o pc Google Apps.

Le applicazioni Google su Windows 10

Gli utenti Windows Mobile si sono a lungo lamentati per la mancanza di Google Apps. Gmail, YouTube e Google Maps sono tra i servizi più popolari offerti da Google.

Per molto tempo l’azienda si è rifiutata di cedere i propri servizi mobile ad altre realtà perché sosteneva che le quote di mercato di Windows Phone non fossero abbastanza redditizie per sviluppare applicazioni per la piattaforma.

La mancanza delle applicazioni Google su Windows comporta il fatto che gli utenti debbano cercare soluzioni alternative non ufficiali o scomode. Questa situazione potrebbe cambiare molto presto: già ci sono voci che annunciano la partecipazione di Google alla conferenza Microsoft che avrà luogo questa settimana a New York in cui verranno presentati alcuni dei nuovi servizi per Windows 10.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA