SHARE
Come ricaricare batteria smartphone e tablet

Cosa potete fare per poter ricaricare più velocemente la batteria del vostro smartphone o del vostro Tablet? Una piccola guida per aiutarvi

Come ricaricare batteria smartphone e tablet

Tutte le volte che acquistate uno smartphone o un Tablet molto probabilmente a seconda delle vostre esigenze personali la batteria tenderà a calare più o meno velocemente; per ovviare alla scarsa autonomia molti di voi avranno deciso di acquistare un dispositivo con una batteria molto più grande per avere più ore di utilizzo.

Batterie più grandi però molto spesso significano anche tempi di ricarica molto più elevati, sopratutto se la ricarica viene effettuata non tenendo conto delle eventuali possibilità che si possono sfruttare per accelerare tutta l’operazione.

Per prima cosa bisogna capire che vi possono essere diverse prese in cui collegare uno smartphone o un Tablet per la loro ricarica, o diversi alimentatori per la presa elettrica.

Ricarica batteria tramite porta USB o Alimentatore: quale scegliere?

Uno smartphone può essere ricaricato tramite porta usb 1.0, 2.0 e 3.0 (in arrivo pure le prese Type-C); con la porta usb 1.0 e 2.0 il telefono riceverà 2,5W massimi di potenza, con la presta usb 3.0 invece arriverà a 4,5W.

Un alimentatore di norma invece può alimentare dai 5 ai 10W a seconda dell’amperaggio erogato: un alimentatore da 5V con 1A di potenza può erogare 5W; un alimentatore da 5V con 2A arriva a 10W.

In conclusione se volete ricaricare il più velocemente possibile il vostro smartphone o Tablet dovete gioco forza usare l’alimentatore collegato alla presa elettrica; se siete in emergenza e non avete l’alimentatore allora una porta USB va bene, ma è consigliabile scegliere una porta 3.0 che ricarica quasi il doppio rispetto ad una 2.0.

Che tipo di alimentatore devo utilizzare per ricaricare il mio smartphone, Tablet più velocemente?

Di solito i produttori distribuiscono con il dispositivo venduto anche un alimentatore che sulla carta dovrebbe garantire tempi di ricarica della batteria adeguata; ma: “E’ possibile inter-cambiare gli alimentatori ad esempio utilizzare quello di un Tablet con uno smartphone o quello di uno smartphone con un Tablet?

Potete utilizzare qualsiasi tipo di alimentatore su qualsiasi tipo di dispositivo mobile, l’importante che l’alimentatore sia certificato come prodotto sicuro; il cambio tra alimentatori può essere utile se l’alimentatore per Tablet ha una potenza maggiore rispetto a quello di uno smartphone.

Se un alimentatore per Tablet ha una potenza massima di 10W potrebbe ricaricare più veloce la batteria di uno smartphone che originariamente ha un caricabatteria da 5W; non abbiate paura di rovinare il dispositivo perché ci sono già sistemi di controllo automatico e di sicurezza.

Ogni smartphone o Tablet infatti al suo interno un chipset che gestite la potenza massima che può essere erogata alla batteria: se volete quindi essere sicuri di ricaricare più velocemente la batteria fornitevi di un alimentatore base da 5V e 2A (per un totale di 10W) e sarete sicuri di sfruttare le potenzialità di ricarica del vostro Tablet o smartphone.

La ricarica rapida sugli smartphone più recenti tramite tecnologia Quick Charge.

Negli ultimi mesi sul mercato stanno uscendo sempre più dispositivi di fascia alta o top di gamma che utilizzano la tecnologia di ricarica rapida della batteria chiamata Quick Charge; questa tecnologia sfrutta al meglio la potenza dei più potenti alimentatori e viene integrata nei chipset Qualcomm Snapdragon che potete trovare ad esempio su LG G4 , G Flex 2, HTC One M8, One M9 and Desire Eye, Nexus 6, Samsung Galaxy S6, S6 Edge, Samsung Galaxy Note 4, Note Edge, Sony Xperia serie Z3 e Z4, Asus Zenfone 2 e Motorola Moto X 2015.

La tecnologia Quick Charge 2.0 può ricaricare circa il 60% di una batteria da 3300 mah in 30 minuti, a differenza di un comune alimentatore da 5W che riesce appena a coprire il 12% del totale; questo diventerà il metodo più efficiente per ricaricare il più velocemente possibile la batteria.

2 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA