SHARE
Blackberry Priv

Blackberry da tempo sta lavorando a nuovi dispositivi, sono mesi che si parla di un passaggio ad Android che viene prima confermato e poi smentito. La questione della presenza della tastiera fisica è ancora un dilemma, anche se negli ultimi scatti rubati, sembra sia ancora al suo posto.

Blackberry Priv

Touch VS tastiera

Blackberry continua a credere che gli utenti desiderino una tastiera fisica nella parte frontale dello smartphone per poter digitare velocemente e comodamente per poter gestire in maniera più facile i documenti o le mail. In più, come da tradizione, lavorano tantissimo sulla sicurezza essendo forse tra le case produttrici più sensibili da questo punto di vista.

Il problema storico di Blackberry è sempre stato il suo store. Trattandosi di un sistema operativo usato solo ed unicamente per questa categoria di dispositivi, il proprio negozio online non ha mai offerto una grossa varietà di applicazioni, poiché le case produttrici preferiscono occuparsi di sistemi operativi più diffusi come Android ed iOS.

Il passaggio ad Android, annunciato, smentito e poi di nuovo confermato, da parte di Blackberry è risultato quasi una decisione naturale, poiché altrimenti si rischiava un flop con la nuova generazione di dispositivi.

Resta da vedere come Blackberry implementerà il nuovo sistema operativo sui propri dispositivi e come lo legherà al proprio modo di lavorare.

Blackberry PRIV: la privacy prima di tutto

La notizia che gira da mesi ed è stata confermata anche da fonti interne all’azienda, Blackberry sta lavorando ad un nuovo smartphone, il Blackberry PRIV, un dispositivo che probabilmente avrà la privacy come caratteristica principale, un fattore che oggigiorno viene spesso calpestato ed ignorato dai produttori di smartphone, ma che invece dovrebbe essere sempre il primo pensiero di ogni azienda.

Va detto che molti utenti hanno espresso il loro disappunto per il nome scelto da Blackberry, ma hanno comunque anche fatto capire di essere interessati alle caratteristiche e funzionalità del nuovo PRIV prima di esprimere il giudizio finale sul nuovo dispositivo.

Nel corso delle settimane sono stati pubblicati diversi scatti rubati in cui si può notare come il nuovo Blackberry PRIV abbia sempre la tastiera frontale, ma anche la possibilità di coprirla attraverso una copertura a scorrimento, e di come sia presente anche una leggere curvatura dello schermo ai suoi lati.

Alcuni leaker hanno anche pubblicato le prime notizie filtrate sulle specifiche, tutte non confermate ufficialmente, che parlano della presenza di un processore a sei core Qualcomm Snapdragon 808 e di ben 3 GB di RAM.

Il Blackberry PRIV dovrebbe essere dotato anche di una fotocamera posteriore da 18 megapixel che avrà con grande probabilità la possibilità di registrare dei video a 4K.

Scatti rubati del nuovo Blackberry PRIV: come è?

Oggi un utente sul popolare social Reddit ha condiviso alcune immagini del nuovo Blackberry PRIV in cui si vede come il dispositivo sia particolarmente sottile, forse anche più del Samsung Galaxy Note 5, una cosa sorprendente se considerate il fatto che il PRIV monti una tastiera fisica frontale.

L’utente ha commentato il dispositivo confermando che avrà il pieno accesso al Google Play Store, aprendo quindi il mondo Blackberry a tutte le applicazioni Android, ma ha anche parlato della solidità della scocca e di come il meccanismo a scorrimento per la tastiera sia particolarmente comodo e scorrevole.

In conclusione, l’utente ha anche commentato la fotocamera, esprimendo qualche critica sulla sua velocità e sulla reazione, ma ha anche aggiunto che tali comportamenti erano forse dovuti alle scarse condizioni di luce in cui si trovava nella sua fase di test.

Continuiamo quindi ad attendere notizie ufficiali sul nuovo Blackberry PRIV, in attesa di poterlo provare con mano e testare finalmente in maniera più precisa e netta lo sbarco di Blackberry su Android.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA