SHARE
Sicurezza Smartphone e tablet

Avete acquistato da poco uno smartphone o un Tablet e volete avere il massimo della sicurezza e della privacy? Ecco una piccola guida da poter seguire.

Sicurezza Smartphone e tablet

Con il progresso tecnologico e la diffusione dei dati, delle notizie a livello mondiale grazie ad internet, risulta ormai praticamente normale che le persone siano sempre più collegate alla rete per ottenere tutte le informazioni di cui necessitano giornalmente; questo però ha creato un problema mondiale: la sicurezza dei dati e della privacy delle persone.

Ogni dispositivo che infatti si collega alla rete sulla carta è un potenziale contenitore di dati che può essere attaccato da malintenzionati che puntano a rubare informazioni di qualsiasi genere, dalle questioni più personali ai dati economici, come password di conti bancari o di servizi online.

La sicurezza informatica è uno dei business più importanti del nostro secolo, ma ovviamente anche gli utilizzatori devono adoperarsi per mantenere al sicuro i loro dati e non fare affidamento solo alle software house.

Per mantenere un buon livello di sicurezza per la vostra privacy potete seguire alcuni accorgimenti che potrebbero evitarvi potenziali problemi anche se avete già installato un antivirus, che aiuta ma non tutte le volte.

Come rendere più sicuro il vostro smartphone o tablet?

1. Utilizzate un sistema di sicurezza attivo che blocchi il vostro dispositivo

Ogni dispositivo mobile con un sistema operativo che si rispetti utilizza un software di blocco del telefono che può essere sbloccato tramite il così detto Lockscreen o schermata di blocco.

Il Lockscreen è fondamentale per la vostra sicurezza perché evita a persone non autorizzate di poter utilizzare il vostro smartphone o Tablet; pensare cose tipo “non lo faccio utilizzare a nessuno, lo metto sempre in posti sicuri, non me lo dimenticherò mai” non garantisce la sicurezza dei vostri dati: serve una password, un pin code o un codice sequenziale per evitare gli accessi indesiderati sopratutto quando uscite di casa.

Inoltre sbloccare il proprio smartphone sta diventando sempre più facile e rapido: basti pensare ai più moderni dispositivi con scanner per le impronte digitali, o ai codici sequenziali a griglia scorrevoli con il proprio dito.

2. Installate applicazioni che ritenete sicure al 100%

Ogni sistema operativo per dispositivi mobili ha un proprio store ufficiale: Android ha il Google Play store, iOS l’Apple App Store o iTunes, Windows Phone il Windows store e così via; per accedervi basta creare un account e il gioco è fatto: tutte la applicazioni sono state già controllate e risultano nel 99.99999% dei casi sicure.

Sono presenti anche alcuni store di terzi come quello di Samsung, LG, Amazon: anche in questo caso potete stare sicuri perché i grandi marchi non rilasceranno applicazioni pericolose sui loro store.

Scaricare applicazioni dagli store non ufficiali o sconosciuti implica un serio rischio che quest’ultime siano state modificate e poi messe a disposizione da malintenzionati per installare virus e malware sul vostro smartphone o Tablet; di solito questo accade con le applicazioni a pagamento, dato che invogliano gli utenti a scaricarle ed installarle per risparmiare denaro.

3. Attenzione al Root del vostro telefono

Fare il root del telefono è sicuramente una azione molto comoda per coloro che vogliono sfruttare e personalizzare al massimo il loro dispositivo mobile, ma questo implica uno svantaggio: a livello di sicurezza i dispositivi mobili che permettono l’accesso al root sono potenzialmente più vulnerabili rispetto a quelli che non hanno l’accesso.

Effettuate quindi il root solamente se ne avete veramente bisogno, evitate le prove per curiosità o per moda perché è potenzialmente controproducente.

4. Attenzione a cosa cliccate

Collegando lo smartphone o il Tablet alla rete rende il dispositivo potenzialmente accessibile da remoto anche ai malintenzionati; gli hackers possono entrare nel vostro dispositivo se voi sbadatamente cliccate su link dannosi che portano a codici malevoli che attaccano e sfruttano le vulnerabilità del telefonino o del Tablet: evitate di premere su link sospetti o di visitare siti web che promettono cose a pagamento gratuitamente o diffondono software illegalmente.

5. Aggiornate sempre il vostro dispositivo per le patch di sicurezza

Comprare uno smartphone di marca spesso garantisce un supporto al software migliore rispetto ad altre società che vi fanno pagare poco il telefono o il Tablet ma che poi non rilasciano più aggiornamenti; i produttori di solito garantiscono fino a 2-3 anni di supporto sulle patch di sicurezza che devono essere sempre installate: uno smartphone o un Tablet non aggiornato è sempre una miniera d’oro per gli hackers.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA