La batteria al rabarbaro, ecco l’energia del futuro

La batteria al rabarbaro, ecco l’energia del futuro

SHARE

batterie al rabarbaro tutti i dettagli

L’energia sta facendo molti passi in avanti tanto che arriva delle interessanti novità in suo proposito. L’università di Hardward assieme alla collaborazione dell’Università di Tor Vergata e della fondazione Bruno Kessler di Trento hanno realizzato la prima batteria al rabarbaro.

Si tratta di una batteria molto interessante perchè riesce a garantire un’ottima efficienza e allo stesso tempo consente di massimizzare il risparmio. Grandi passi avanti per le energie rinnovabili infatti questa, per essere utilizzata, necessita di accumulare energia in base alle esigenze di una persona senza sprechi. Questa batteria al rabarbaro è una tecnologia all’avanguardia che sfrutta una molecola naturale e non chimica prodotta dalle piante durante il processo di fotosintosi: la chinone.

La batteria al rabarbaro svolge la stessa funzione delle normali batterie?

La batteria al rabarbaro svolge una funzione differente rispetto alle batterie normali. Per questa ragione le nuove batterie vanno a racchiudere l’energia all’interno di serbatoi contenenti una soluzione liquida ricca di elettroliti, particelle che sono in grado di immagazzinare l’energia. Le batterie attuali invece si basano su elettrodi solidi.

Le batterie moderne riescono ad accumulare l’energia sfruttando serbatoi esterni rispetto al serbatoio primario. All’interno di queste si scatenano reazioni di riduzione e ossidazione da un lato mentre dall’altro gli elettrodi trasformano l’energia in energia elettrica o viceversa. Rispetto alle batterie a litio, le batterie a flusso consentono di aumentare la capacità di energia all’incremento della grandezza del serbatoio chimico. Le batterie al rabarbaro arriveranno in commercio a partire dal 2017 – salvo imprevisti – e i costi saranno notevolmente ridotti (circa un terzo del valore delle batterie per uso domestico attuali). Insomma una grande evoluzione per l’energia che passerà alla storia!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA