Facebook annuncia Notify: news e rumors

Facebook annuncia Notify: news e rumors

SHARE

Se Mark Zuckerberg è considerato un genio dei social network e uno degli uomini più ricchi del mondo, un motivo ci sarà. Anche questa volta ci stupisce (o forse in realtà no) con un’idea che sfiderà i suoi “nemici di campo”, come Twitter e Apple.

facebook

Facebook sfida Apple e Twitter con Notify

Facebook avrà a disposizione ben presto una app stand alone che consentirà di leggere le nostre notizie preferite in tempo reale, caratteristica principale di Twitter.

Zuckerberg sta creando un’applicazione che consentirà all’utente di leggere in tempo reale le notizie dei giornali più importanti a livello internazionale.

L’applicazione si chiamerà Notify e, secondo i rumors, non sarà integrata in Facebook, ma sarà un’applicazione indipendente. Una delle cose che desterà sicuramente interesse è che l’utente sarà il vero protagonista. Infatti, grazie a Notify, avrà la possibilità di scegliere quali notizie ricevere in tempo reale e di quali giornali in particolare.

Può scegliere infatti la testata, l’argomento e si immagina anche la lingua. Questa applicazione infatti eviterebbe di gran lunga notizie che arrivano senza permettere all’utente di poter scegliere, tipo quelle delle station o dei provider.

La cosa ovviamente potrebbe interessare gli editori che potrebbero utilizzare Notify per una maggiore visibilità delle loro notizie. Anche se ormai ogni testata gode di una propria applicazione, con Notify si avrebbe un pubblico decisamente maggiore.

Incanalare le notizie in una app che funge da contenitore non sarebbe per nulla una cattiva idea. All’inizio abbiamo detto che Zuckerberg sta sfidando non solo Twitter, ma anche Apple. La famosa azienda informatica ha già creato un’applicazione chiamata News, che è simile a quello che dovrà essere Notify.

Già disponibile negli Stati Uniti, non è ancora arrivata in Italia.
Insomma, un’idea strategica quella del creatore di Facebook. Chissà se in qualche modo coinvolgerà anche Whatsapp. Voi che dite?

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA