C’è sicurezza in auto usando gli assistenti vocali?

C’è sicurezza in auto usando gli assistenti vocali?

SHARE

Se pensi che gli assistenti vocali come Siri, Cortana o Google Now aumentino la sicurezza in auto permettendo di non usare le mani rimanendo concentrati alla guida probabilmente dovrai ricrederti.

Sicurezza assistenti vocali

Recentemente infatti la AAA Foundation per la sicurezza del traffico ha pubblicato uno studio che evidenzia come la tecnologia “mani libere” possa distrarre i guidatori anche se con sguardo fisso sulla strada e le mani sul volante.

Con gli assistenti vocali quindi c’è sicurezza di non distrarsi?

Nello studio in oggetto sono stati testati diversi sistemi di infotainment e assistenti vocali. Diverse case automobilistiche infatti installano sistemi con comandi vocali per governare navigatore e sistema audio durante la guida.

Tutti i sistemi richiedono un certo tempo per produrre un’azione, i migliori impiegano circa quindici secondi mentre i peggiori arrivano ad impiegare fino a ventisette secondi per agire.

Per valutare il grado di distrazione i ricercatori hanno stilato una scala a cinque punti dove il livello uno rappresentava la più leggera distrazione come ascoltare musica mentre il livello cinque era una forte distrazione per il guidatore.

Oltre agli assistenti vocali più famosi sono stati testati alcuni modelli di auto americane con sistemi di infotainment più o meno complicati.

Sicurezza assistenti vocali

Ebbene il risultato evidenzia come in tutti i casi ci sia un livello di distrazione piuttosto elevato che dipende anche dal grado di complessità del sistema. Questo dimostra che la sicurezza degli assistenti vocali alla guida non è affatto zero, anzi i progettisti dovrebbero studiare sistemi più snelli e facili da usare per evitare distrazioni.

La conclusione quindi è che i sistemi di assistenza vocale non sono totalmente sicuri ma espongono a rischi anche il guidatore che guarda la strada e tiene le mani sul volante.

La prossima volta che ci mettiamo al volante pensiamoci prima di perderci a cercare informazioni con i nostri affezionati smartphone.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA