The Digital News Initiative

The Digital News Initiative

SHARE

Sono passati ben oltre dieci anni da quando chi scrive si avvicinò al mondo del giornalismo. Parliamo di carta: parecchia.

Anche la tessera dell’Ordine, di carta con foto di carta, ricorda il tempo andato: altra persona (più giovane), altro giornalismo (più vecchio).

The digital news initiative

Oggi il giornalismo parla un’altra lingua, un idioma più sciolto e versatile, cangiante e mutevole: l’hi-tech, la lingua dell’innovazione. Ed è Google a rimarcarlo, con due semplici parole chiave: qualità e originalità.

Queste, nell’era dell’informazione multimediale, interattiva, fortemente “targettizzata” ma, tuttavia, a tratti incerta – giacché difficile è discernere una notizia autorevole da una che non lo è – sono le due colonne di sostegno del giornalismo.

Dunque Google, si diceva, lancia il progetto The Digital News Initiative (DNI) per setacciare l’euro-universo digitale alla ricerca di nuovi modi di pensare e incarnare il giornalismo.

Con 11 organizzazioni operanti nell’informazione quali partner, il colosso offre alle menti attive sul mercato europeo un budget di 150 milioni di euro, a fondo perduto.

Quali progetti vedranno la luce, e soprattutto chi assaggerà una fetta del generoso contributo di The Digital News Initiative?

A valle di tutto, dovranno nascere nuovi concetti per veicolare informazioni cucite su misura, adeguate allo strumento di supporto e sempre più rispettose della privacy.

Curiosi?

Basta un click!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA