Condividere foto su Facebook? Occhio alle bufale!

Condividere foto su Facebook? Occhio alle bufale!

SHARE

Condividere foto su Facebook sta diventando una vera e propria moda negli utlimi tempi, ma l’ossessione di alcune immagini diffuse in questo 2015 nei più comuni social network è stata davvero esilarante.

condividere foto su Facebook

Condividere foto su Facebook: le più popolari del 2015

Sono tantissimi gli utenti che non hanno esitato a postare, condividere foto sui social network o a dare un semplice “Like” alle più particolari che ritraevano personaggi famosi da piccoli, animali strani o una troup di fotografi che scappa alla vista di un grizzly. Su Facebook, la stragrande maggioranza di utenti ha avuto a che fare ogni giorno con commenti e discussioni sul dito medio mostrato dalla principessa Diana o sullo scienziato Albert Einstein in bici davanti ad un’esplosione nucleare.

La condivisione delle foto su Facebook è spesso divertente, ma a volte le immagini sono davvero stranissime e di sicuro hanno un messaggio importante e più profondo da comunicare a tutti i costi. Ma malgrado l’indicibile popolarità che foto di questo genere abbiano ottenuto, è stato scoperto da pochissimo che molte di esse sono solo delle bufale e che l’arte dello scatto, in realtà, proveniva da una grandissima abilità nell’utilizzo di Photoshop.

A lanciarle online è un account Twitter che pubblicizza foto vintage senza mai però assicurarne la veridicità. L’ossessione per la comunicazione tramite immagini ha dunque scatenato una catena di condivisioni Facebook che ha raggiunto miliardi di persone che non si sono chieste se fossero autentiche o che pensavano che lo fossero.

Ecco alcune delle foto false condivise su Facebook:

  • la luna gigante vista dall’Australia, palesemente ritoccata
  • la terra colorata vista dalla luna (quando in realtà l’immagine è tutta in bianco e nero)
  • personaggi famosi da piccoli o in pose e atteggiamenti strani.

A sfatare le bufale, quindi, è stato il famoso sito Gizmodo, che ne ha raccolte un bel po’, proprio per dimostrare che condividere foto su Facebook può diventare anche un mezzo per illudere le persone. Non c’è dubbio che attraverso i social network si sia incrementata la nostra curiosità, ma stiamo attenti a non diventare degli assurdi creduloni. Per stare sempre in guardia su Facebook, imparate a riconoscere un profilo falso su Facebook.

Moltissime immagini, tra queste, come quella dove il pittore Dalì disegna un pene sulla fronte della sua modella, sono simpatiche e particolari, tanto che averle sul profilo Facebook o Twitter potrebbe essere divertente. Ma ricordiamoci che non hanno nulla a che fare con la storia. Chissà quanti di voi le avranno condivise! Siete tra questi?

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA