Catalina: l’anno bisestile ci porterà la cometa a due code

Catalina: l’anno bisestile ci porterà la cometa a due code

SHARE

Il 2016 già dall’inizio ci regalerà sorprese…dallo spazio. A Gennaio vedremo in cielo la cometa tanto attesa dagli astrofili.

cometa

L’anno che verrà sarà un anno astronomicamente interessante e gli appassionati non stanno già sulla pelle. Da tempo, infatti, si parla di una particolare coincidenza.

L’inverno è arrivato con un giorno di ritardo, il 2016 sarà un anno bisestile e il 17 Gennaio in corrispondenza ad una grande luna piena,sarà visibile una particolare cometa a due code.

Un evento che sicuramente lascerà parlare di sé per diverso tempo e che incollerà tantissime persone ai propri binocoli o telescopi cercando in tutti i modi di vedere anche in lontananza l’interessante corpo celeste.

Il fenomeno Catalina: una cometa a due code

Catalina è una stella luccicante, una grande agglomerato roccioso celeste che ci delizierà proprio in questo periodo per poi scomparire per sempre.

Il suo nome deriva dal fatto che fu scoperta grazie al Catalina Sky Survey project, in Arizona, il 1 Novembre del 2013. per gli astrofisici il suo nome specifico è C/2013 US10. Se facciamo un passo indietro con il pensiero, forse è possibile ricordare che proprio in quel periodo, i giornali parlavano di un presunto asteroide che si stava avvicinando alla Terra.

La notizia è stata poi smentita e al posto di un corpo pericoloso, è stato scoperto dagli scienziati che si trattava proprio di questa stella rossa. Catalina è una cometa a due code. Questo avvenimento deriva dal fatto che si è trovata molto vicina al sole e per questo si sono formati “grumi” di gas e polveri celesti che le creano questa forma. In realtà però, tutto ciò viene creato dal suo passaggio. È proprio il movimento infatti,che genera le due code.

Una stella “viaggiatrice”

Catalina è una cometa che passerà vicino alla Terra proprio in questi giorni di Gennaio. Il suo passaggio è stato atteso dagli studiosi per tantissimi anni e gli stessi confermano che dopo questa volta, sarà difficile, quasi impossibile vederla di nuovo.

Essa scomparirà e probabilmente farà ritorno sulla Terra tra una decina di milioni di anni. Catalina è una stella che ha viaggiato moltissimo in questi anni. Il corpo celeste è nato nell’orbita di Nettuno e il suo tragitto ha fatto si che essa si avvicinasse prima al sole e poi al nostro pianeta per poi fare ritorno nello Spazio più lontano. Non possiamo non vedere Catalina dunque. Muniamoci di binocolo, svegliamoci prima dell’alba e godiamoci lo spettacolo. E il 17 Gennaio, prepariamoci a vederla più vicina!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA