Hard disk esterno o SSD: quale scegliere?

Hard disk esterno o SSD: quale scegliere?

SHARE

Fino a poco tempo fa, chiunque acquistasse un pc non aveva molta scelta per quanto riguarda i metodi di archiviazione dei file, cioè non c’era possibilità di selezionare la tipologia preferita tra HDD (Hard disk esterni) e SSD.

Al giorno d’oggi, invece, è possibile configurare il sistema sia con un hard disk esterno che con un SSD, o in alcuni casi con entrambi. Ma come si fa a scegliere? Spieghiamo le differenze tra SSD e hard disk esterno esplorando i vantaggi e gli svantaggi di entrambi per aiutarvi a prendere una decisione.hard disk esterno

Hard disk esterno o SSD, quale scegliere? Vantaggi e svantaggi

Entrambe le unità, SSD e HDD, svolgono la stessa funzione, cioè quella di memorizzare dei dati del vostro pc in un’unità esterna. Ma ogni tipo di storage ha le proprie caratteristiche. La domanda è: qual è la differenza tra un hard disk portatile e un SSD e perché un utente dovrebbe scegliere uno invece che un altro? Scopriamo il motivo.

Prezzi medi per Hard Disk Esterni e SSD: quale conviene di più?

Per dirla senza mezzi termini, gli SSD sono più costosi degli hard disk portatili. Un normale Hard Disk esterno può costare dai 50 ai 70 euro, mentre un SSD anche 130-150 euro. Ovviamente, il prezzo è anche un indicatore della qualità.

Nel caso dell’utente medio, è probabile che la scelta converga su un HDD, mentre per gli appassionati e gli esperti di pc è consigliabile l’utilizzo di un SSD in quanto molto più veloce.

Dal momento che gli hard disk esterni sono le tecnologie più consolidate al momento, il loro costo diminuirà sempre più di pari passo con l’ascesa degli SSD. Per saperne di più, potete confrontare gli hard disk più popolari sul comparatore Harddiskesterno.eu.

Capacità massima di archiviazione di HDD e SSD

Per quanto riguarda invece la capacità massima di archiviazione, le unità SSD possono anche superare i 4 TB, anche se ancora questi modelli sono rari e molto costosi.

Una capacità media potrebbe essere da 500 GB a 1 TB. Gli utenti richiedono sempre più GB di storage per inserire tutti i documenti. Sia l’hard disk esterno che un SSD sono una valida scelta per l’archiviazione: rispetto ad un cloud, un hard disk esterno o un SSD sono un investimento unico, mentre un cloud va pagato periodicamente.

SSD drive

Velocità di trasferimento: SSD meglio degli hard disk portatili

Per quanto riguarda la velocità, gli SSD sono il massimo: un buon SSD si avvierà in pochi secondi, certamente in meno di un minuto. Un HDD richiede invece più tempo per l’avvio e continuerà ad essere più lento di un SSD durante il normale utilizzo.

Ovviamente, la scelta dipende dall’utilizzo che si vuole fare del dispositivo. Se è per un uso non professionale, va bene anche un hard disk portatile. Al contrario, uno studente o un lavoratore che ha estremo bisogno di archiviare i dati velocemente, riuscirà ad ottimizzare i tempi con un SSD.

Un esempio può essere quello di un fotografo che ha un notebook e un SSD esterno per catalogare tutte le proprie foto senza appesantire il pc.

Conclusioni: SSD e HDD esterni, cosa acquistare?

Andando alle conclusioni, gli HDD vincono sul prezzo e sulla disponibilità, ma gli SSD sono decisamente degli strumenti migliori per quanto riguarda la velocità, la robustezza, la forma, la frammentazione, ma anche il rumore. Infatti, anche l’hard disk esterno più silenzioso emetterà un po’ di rumore quando è in uso. Più veloci sono gli hard disk e più faranno rumore. Gli SSD invece non fanno praticamente alcun rumore, dato che non sono composti da pezzi meccanici.

A questo punto, a voi la scelta: cosa preferite tra HDD esterni e SSD?

Può interessarti anche: Come scegliere il migliore SSD per il tuo computer

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA