Come assemblare un pc passo per passo

Come assemblare un pc passo per passo

SHARE
I computer preassemblati acquistati nei negozi di elettronica e nei grandi supermercati hanno spesso prezzi molto alti e non sempre soddisfano le nostre aspettative riguardo il quantitativo della RAM, la qualità della scheda video e del processore.
Assemblare un pc da soli potrebbe sembrare un’impresa difficile, ma seguendo questa guida sarete in grado di scegliere i diversi componenti, comprarli online o nei negozi specializzati e costruire il vostro computer.
assemblare un pc

Ovviamente, non pretendiamo di farvi diventare esperti nell’assemblare un pc in 10 minuti, costruire un computer partendo da zero non è nemmeno facile, ma con un po’ di tenacia e costanza, seguendo le nostre indicazioni, sarete in grado di riuscirci senza chiedere aiuto a nessuno, risparmiando soldi, tempo e fatica.

Assemblare un pc: l’attrezzatura

Innanzitutto, occorre avere a disposizione un piano di lavoro ampio e ben illuminato che potete occupare per tutto il tempo necessario a terminare le operazioni di assemblaggio del computer. Evitare luoghi come il tavolo da cucina o quello del salone perché potreste dover essere costretti a spostare tutto il materiale per lasciar spazio alle attività di casa ad operazione non ancora conclusa.

Procuratevi tutti gli strumenti che potrebbero servirvi per assemblare un pc e teneteli a portata di mano:

– 2 cacciaviti, uno a croce e uno a testa piatta;

-2 pinzette di plastica o altri attrezzi simili per sistemare i ponticelli e recuperare le viti cadute;

-una bomboletta di aria compressa che è utile per pulire e rimuovere residui da componenti di seconda mano, ossia serve più per la manutenzione che per la costruzione;

-pasta termo conduttiva;

-una lampada per l’illuminazione adeguata, preferibilmente del modello riposizionabile;

-una piccola torcia;

-tappetino;

-braccialetto antistatici.

Una volta che il piano di lavoro è pronto, passare alla costruzione dell’hardware. È consigliabile lasciare tutte le componenti nelle proprie scatole antistatiche fino al momento dell’utilizzazione vera e propria e considerare i libretti di istruzioni e di garanzia in modo da avere tutto a portata di mano in ogni evenienza.

Assemblare un pc: le componenti da utilizzare

 

assemblare un pc

Il case

È il telaio nel quale andranno installati tutte le altre componenti del pc: motherboard, RAM, CPU, masterizzatore, alimentatore, etc…

Motherboard o scheda madre

È la scheda che mette in comunicazione tutte le componenti più importanti del pc. Nella scelta di una scheda madre, occorre tenere in considerazione numerosi fattori quali: interfacce di connessione e uscite supportate, (cioè il tipo e il numero di porte USB, porte di rete e uscite audiovideo), il numero di slot PCI presenti (cioè il numero di alloggiamenti nei quali vanno istallate le varie componenti del computer quali scheda video, scheda audio, scheda di rete, etc), numero di slot per la RAM (ossia gli alloggiamenti nei quali vanno installati i banchi di RAM), socket (ossia l’alloggiamento in cui va inserito il processore il quale può avere un numero di piedini variabile).

La CPU

Il processore, ossia il cuore del computer, quello che esegue i calcoli. La sua potenza è espressa in GHz, può avere due o più core, ossia due o più processori fisici che consentono di avere più potenza di calcolo senza aumentarne la frequenza di clock. Viene fornita completa di dissipatore.

assemblare un pc

Il dissipatore

Il dissipatore è una placchetta che si applica sulla CPU attraverso la pasta termica per dissipare il calore generato da quest’ultimo e evitarne il surriscaldamento. I dissipatori possono essere ad aria, passivi o a liquidi.

La scheda video

In alcuni casi è integrata alla scheda madre ed è una componente di fondamentale importanza. Fra i parametri che bisogna prendere in considerazione quando ci troviamo ad assemblare un pc, vi sono la quantità di memoria inclusa, la frequenza e i tipi di uscite video supportati.

La scheda audio

Anche questa è integrata alla scheda madre. Ne basta una media per ascoltare musica, guardare film e giocare. Se poi si hanno esigenze professionali elevate legate all’audio, in tal caso bisogna acquistare una scheda audio esterna compatibile con le proprie necessità.

La RAM

La RAM è la memoria in cui vengono conservati momentaneamente i dati delle applicazioni in uso. Ogni tipo di memoria prevede un tipo di slot diverso sulla scheda madre. Maggiore è il quantitativo di RAM installato e maggiore è la capacità del sistema di gestire più applicazioni contemporaneamente o eseguire software più elaborati. Questa è una delle componenti fondamentali quando vi trovate ad assemblare un pc.
Nella scelta della RAM occorre valutarne diverse caratteristiche:

la capacità: è espressa in GB e tagli più diffusi sono da 4 e da 8 GB che si possono abbinare fra di loro per arrivare a 8 o 16GB di memoria. Per un uso di base del computer vanno bene 4GB, per un utilizzo più avanzato sono consigliati almeno 8GB;

la DIMM o SO-DIMM: infatti le RAM destinate ai computer fissi non sono le stesse che si usano nei portatili. Per il PC fisso occorrerà una memoria DIMM. Per i PC portatili occorrerà una RAM SO-DIMM, più piccola della prima;

-DDR, DDR2, DDR3 o DDR4 che è la velocità di questa memoria rispetto alle vecchie SDR. Le differenze fra DDR, DDR2, DDR3 e DDR4 riguardano il numero di pin per collegare le memorie alla scheda madre del PC;

-la frequenza che è la velocità con la quale la memoria trasferisce i dati, e viene indicata in MHz;

Dual channel, Triple channel o Quad channel che sono tecnologie che permettono di raddoppiare, triplicare o quadruplicare la velocità di trasferimento dei dati usando banchi di RAM identici fra loro;

low profile o high profile che riguardano il dissipatore di calore, le RAM high profile ne hanno uno di dimensioni maggiori.

L’hard disk

L’hard disk è l’unità di archiviazione per i dati. Possono essere di diverso formato, capacità, velocità di rotazione, collegamento, cache, è essenziale scegliere quello adatto alle proprie esigenze.

Per assemblare un pc, oltre a queste componenti, sono fondamentali l’alimentatore, il monitor, il mouse e la tastiera, il masterizzatore dvd e le casse.

Come assemblare un pc: la guida passo dopo passo

assemblare un pc

Il case

  • Quando dovete assemblare un pc, per prima cosa dovrete liberare il case dagli accessori interni come le viti e i cavi.
  • Rimuovere le pareti laterali e il pannello frontale.
  • Installare la maschera di finitura per le connessioni della scheda madre.

La motherboard

  • Verificare la scheda madre e individuare il luogo in cui andranno posizionati i distanziatori sul supporto di installazione all’interno del case.
  • Avvitare i distanziatori e avvicinare la motherboard.
  • Controllare la corrispondenza dei fori e procedere al serraggio delle viti solo quando queste saranno allineate in modo corretto con i distanziatori sottostanti.

Utilizzare estrema cautela e non forzare.

La CPU

Proseguire con l’installazione della CPU.

Il procedimento sarà differente a seconda dell’istallazione di un processore Intel o AMD.

I processori AMD hanno i piedini di contatto elettrico sulla facciata inferiore.

Tenere sempre la CPU per i bordi laterali e fare attenzione a non toccare i piedini sottostanti.

Inserire la CPU nel socket orientandolo in maniera che il triangolo dorato serigrafato su un angolo del processore sia combaciante con quello inciso in un angolo del socket.

assemblare un pc

Serrare la leva di blocco tenendo il processore tenuto con un dito.

I processori Intel sono sprovvisti dei piedini di contatto elettrico. Tenere la CPU per i bordi laterali per non danneggiare i contatti elettrici, adagiarla all’interno del socket stando attenti all’orientamento: sui due lati della CPU sono presenti delle incisioni che devono corrispondere con quelle presenti nel socket.

Una volta posizionato il processore nel socket chiudere la maschera di blocco e riportare la leva in posizione di serraggio.

Il dissipatore

  • Dopo aver inserito la CPU, occorre montare il sistema di raffreddamento o dissipatore.
  • Stendere uno strato di pasta termo-conduttiva sul processore, verificare le istruzioni di montaggio del dissipatore in vostro possesso e seguirle passo passo.
  • I dissipatori per processori AMD hanno un aggancio a balestra, dopo aver appoggiato il dissipatore all’interno del castello in plastica che circonda il socket, ancorare un lato della balestra, fissare l’altro e serrare il tutto mettendo in tensione la balestra stessa.
  • I dissipatori venduti insieme ai processori Intel hanno un aggancio a rivetto cieco: occorre far corrispondere i 4 ancoraggi con i fori presenti sulla motherboard e premerli a coppie contrapposte.

La RAM

Procedere all’installazione della RAM: questa è un’operazione molto semplice ma bisogna seguire attentamente le indicazioni suggerite dai manuali di istruzione della motherboard qualora esistesse un ordine consigliato per riempire gli zoccoli.

La scheda video e la scheda audio

Qualora non fossero già integrate nella motherboard procedere all’installazione della scheda video e della scheda audio. In particolare, fare bene attenzione che la scheda video venga ben inserita nella parte posteriore vicino al retro del telaio e procedere all’avvitamento dei supporti.

L’hard disk

Maneggiando l’hard disk, fare bene attenzione a non toccarne la parte elettrica, perché potremmo trasmettere delle cariche e danneggiare l’unità. Inserire l’hard disk in un vano da 3.5 pollici e fissarlo con le viti su entrambi i lati.

Il masterizzatore dvd

Inserire il masterizzatore DVD in uno dei vani con accesso esterno e fissarlo al case seguendo lo stesso procedimento dell’hard disk.

I cavi di collegamento

  • Collegare a questo punto tutte le unità con i cavi di trasferimento dati.
  • Collegare l’hard disk alla motherboard e successivamente l’unita ottica.
  • Proseguire con i cavi di alimentazione, collegando le porte Usb con quelle audio del case, e collegando le eventuali ventole di raffreddamento presenti nel case con la motherboard o direttamente all’alimentatore sulla base del tipo di cavo elettrico fornito.
  • Proseguire collegando monitor, mouse e tastiera del computer. È difficile commettere errori in questa fase perché ormai anche i case più economici hanno cavi di collegamento standard e contrassegnati.
  • Posizionare i cavi all’interno del case in modo tale che non ostruiscano la ventola di raffreddamento, altrimenti si potrebbe bloccare il funzionamento.

Per mettere in ordine i cavi all’interno del case è possibile utilizzare delle fascette per cavi elettrici.

assemblare un pc

A questo punto siete riusciti ad assemblare un pc. Prima di procedere all’accensione, controllare di nuovo tutte le operazioni eseguite.
Effettuare una check list in modo da assicurarsi che tutte le componenti siano connesse: alimentazione motherboard, alimentazione scheda video se non integrata, alimentazione hard disk, alimentazione masterizzatore DVD, cavo dati hard disk, cavo dati masterizzatore DVD, cavo alimentazione dissipatore CPU, cavo e pulsante accensione case.

Procedere quindi al collegamento e alla prima accensione.

Assemblare un pc: consigli

Le componenti del pc sono tante e le prestazioni variano a seconda dell’uso cui è destinato: per questo, nella scelta degli elementi è importante tenere in considerazione di cosa si ha bisogno oggi, senza pensare al domani.

Insomma, come avrete notato la strada da fare è tanta, ma non impossibile. Con la nostra guida, sarete ora in grado di assemblare un pc con le componenti da voi desiderate.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA