Smartphone rubato: ecco come prevenire il furto

Smartphone rubato: ecco come prevenire il furto

SHARE

Smartphone rubato o perso? Niente paura, abbiamo la soluzione a tutto. Un telefono contiene una marea di applicazioni, giochi e musica, ma se finisce nelle mani sbagliate può essere una miniera di informazioni sensibili per soddisfare tutti i desideri di un ladro.

smartphone rubato

Nonostante questo, un numero sorprendente di persone fa poco e nulla per proteggere il proprio smartphone dallo smarrimento o dal furto. Un recente sondaggio ha riportato che molte persone (metà per gli smartphone e 2/3 per i tablet) non si preoccupano di mettere al sicuro i dati del pagamento attraverso il blocco schermo.

Osservando un po’ di dati, la situazione è veramente preoccupante: secondo la National Mobile Phone Crime Unit, gli smartphone rubati ogni anno nel Regno Unito sono 300000, mentre negli USA arrivano addirittura a 4,5 milioni.

La notizia peggiore, però, è che i truffatori possono fare una fortuna con uno smartphone rubato. Talvolta lo resettano e lo rivendono, utilizzando i dati personali per gli attacchi di prishing o per i furti di identità. Il furto degli smartphone, infatti, ha alle spalle un grande business che va fermto.

Uno smartphone rubato è difficilmente accessibile se si prendono le giuste precauzioni.

Fortunatamente, ci sono semplici passi da seguire per limitare al minimo ogni tipo di danno in cui potremmo incorrere con il furto dello smartphone, aumentando la probabilità del ritrovamento dello stesso. Vediamo come procedere.

Smartphone rubato: come prevenire il furto con il blocco schermo

Può sembrare una cosa ovvia, ma molti di noi non impostano alcun blocco schermo. Abbiamo una grande quantità di funzioni di sicurezza che ci possono aiutare a proteggere il telefono dal furto, usiamole! Ad esempio, il PIN a 4 cifre, il Touch ID e la funzione retina di riconoscimento.

Questi metodi non sono tecnicamente infallibili, ma qualsiasi tipo di prevenzione è sicuramente meglio di niente: utilizzando queste tecniche, il ladro si scoraggerà davanti al fatto di non riuscire ad entrare nel telefono.

Imposta il PIN della SIM

Anche se lo smartphone è protetto dal blocco schermo, i ladri potrebbero togliere la SIM dallo smartphone e inserirne una nuova. Senza un PIN della SIM, i malintenzionati potrebbero fare un uso illimitato del telefono facendo arrivare al vero proprietario bollette da capogiro. Quando è abilitato, il PIN viene richiesto ogni volta che la SIM viene rifiutata e reinserita, evitando qualsiasi tipo di manomissione.

Personalizza il tuo blocco schermo

Facciamo conto che tu abbia lasciato il telefono sul treno. Fortunatamente per voi, una persona onesta lo raccoglie e lo vuole restituire al suo legittimo proprietario. Tuttavia, siccome hai impostato il blocco schermo, questa persona non ha modo di potervi contattare.

La buona notizia è che alcuni telefoni cellulari, in particolare quelli con sistema operativo Android e BlackBerry, consentono di personalizzare la schermata di blocco includendo un messaggio di informazioni sul proprietario.

Apple deve ancora inserire questa funzione in iOS, ma esiste già un’app per questo. In realtà ce ne sono sono diverse, tra cui If found lock screen e ICE (In Case of Emergency).

Naturalmente, se il telefono rubato o perso esaurisce la batteria, le istruzioni visualizzate sullo schermo sono inutili, quindi un’alternativa low-tech è semplicemente quella di attaccare un adesivo con indicato il proprio indirizzo email sul retro del telefono o al suo interno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA