SHARE

I social network e le Web Company unite nel combattere l’odio online aderendo alla campagna “hate speech”.

HATE-SPEECH-e1464713285547-755x499

Combattere l’odio online il primo obbiettivo dell’Unione Europea

I principali social network hanno aderito alle nuove normative europee rientranti nel Codice emanato dalla Commissione dell’Unione europea per limitare tutti i contenuti ritenuti di natura odiosa, considerati “hate speech“. Facebook, Twitter, Youtube e Microsoft si sono impegnate a garantire un maggiore controllo sui contenuti e sulle segnalazioni, le stesse hanno promesso una rimozione immediata del contenuto entro 24 ore. una strategia necessaria a combattere espressioni volte ad una propaganda terroristica e di razzismo all’interno dei paesi dell’Unione europea. La prevenzione è un’arma importantissima per vincere questo tipo di lotte e la Commissaria Europea della Giustizia Vera Jourová enfatizza il discorso dell’odio facendolo rientrare in quello dell’illegalità : “I recenti attacchi terroristici hanno ribadito l’urgente necessità di combattere l’illecito incitamento all’ odio online. Purtroppo i sociali network sono uno degli strumenti usati da gruppi terroristici per radicalizzare giovani adepti e dai razzisti per diffondere l’odio e la violenza. (…) Mi compiaccio dell’impegno preso dalle aziende informatiche di tutto il mondo di esaminare entro 24 ore la maggior parte delle richieste giustificate di rimozione di contenuti che incitano all’ odio, e se del caso di cancellare tali contenuti o di renderli inaccessibili”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA