SHARE

Dalla California arriva il cerotto transdermico intelligente. Ideato dall’equipe di Joseph Wang, Patrick Mercier y Jayoung Kim,  esso è in grado di monitorare le sostanze presenti nel sangue attraverso la pelle e di trasmetterli direttamente allo smartphone.  Ma come è possibile tutto ciò? 

Ormai nulla dovrebbe più sorprenderci. La tecnologia, con i suoi sviluppi e la sua applicazione, permette di indagare attraverso molti processi e di fornire strumenti sempre più innovativi e funzionali in campo medico. Grazie a questa nuova apparecchiatura sarà possibile avere un sensore “a prova di pelle”, il cui funzionamento è uno sviluppo dello sfruttamento del processo transdermico.

Come funziona il cerotto transdermico intelligente

Il funzionamento dei cerotti transdermici non è , infatti, una novità. Si applicano sulla pelle, diventandone quasi un ulteriore strato e  non apportano alcun fastidio, anzi in molti casi, grazie al colore naturale, neanche si notano.

Questo nuovo sensore viene applicato sulla pelle e attraverso il sudore, indotto anche dall’apparecchiatura stessa, è possibile in pochi click conoscere la percentuale di alcol presente nel sangue.

Il sensore è una vera innovazione anche in campo medico. Gli alcol test vengono eseguiti generalmente con gli etilometri. Questi strumenti sono in grado di misurare la quantità di alcol presente nel sangue attraverso l’analisi dell’aria espirata. Sono strumenti validi ma possono portare anche a delle misurazioni poco precise.

Subito dopo aver bevuto potrebbe risultare molto più alta la quantità di etanolo presente nell’aria espirata che nel sangue. Questo piccolo sensore è , invece, molto più preciso. Può essere collegato mediante Bluetooth allo smartphone, al Tablet, al computer e trasmettere tutti i dati inerenti alla presenza di alcol del sangue in pochi secondi solo premendo un pulsante. 

Può essere utilizzato da chi beve, da chi accompagna chi ha bevuto e persino dalle forze dell’ordine. Misurare i livelli di alcol contenuti nel sangue prima di mettersi alla guida può salvare tante vite. Questa nuova invenzione sembra proprio essere sulla strada giusta per divenire una grande campagna!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA