SHARE

Cena di comitiva improvvisata e niente tempo per passare in enoteca? Per due amici, residenti in California,  ormai non è più un problema, anzi a loro è bastata acqua e “qualche” formula chimica per risolvere subito il problema.

Non sarebbe, quindi, lontano il giorno in cui basterà una bottiglia di acqua e un intruglio chimico, ovviamente a base di alcol, per ottenere vino di ottima qualità con un tempo di “fermentazione” pari a 15 minuti.

Alla base delle nostre affermazioni c,è la storia vera di due amici entrambi chimici e amanti del buon vino che, al potersi permettere una bottiglia pregiata, hanno deciso di provare a ripetere il miracolo delle nozze di Cana nei loro laboratori.

In California come a Cana

I loro esperimenti, condotti a San Francisco, hanno raggiunto il risultato sperato dopo vari tentativi di trovare la giusta dose tra acqua, etanolo e additivi. 

Non hanno assolutamente utilizzato uva, ma additivi chimici che sono serviti per dare sapore e retrogusto del tutto simile al vino. Il risultato finale per la creazione del loro vino pregiato sarebbe composto da 85% di acqua, 13% di etanolo e 2% di additivi vari.

I due chimici, Mardonn Chua e Alec Lee, sono arrivati a costruirsi la molecola della loro bevanda che ovviamente rappresenta un vino senza uva.

Entrambi non escludono che la loro scoperta può essere destinata a diventare un vero e proprio successo. Per il momento il successo lo ha riscosso solo tra coloro pronti ad attaccare l’eventuale produzione di un vino artificiale che potrebbe danneggiare la priorità della produzione artigianale. 

Chissà se sarà possibile pensare alla praticità di tirare fuori una bustina di preparato per vino pronto in 15 minuti o se saremo costretti ad abbandonare completamente l’idea.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA