SHARE

L’adattamento dei droni al servizio postale per la consegna di pacchi e documenti non è più pura immaginazione. Ormai i droni sono diventati così comuni nella vita quotidiana che tra un po’ ci sembrerà impossibile vivere senza.Non ci credete?

A parte l’utilizzo che ne viene fatto in campo scientifico e anche in molte altre attività ( pensate agli esploratori o alle riprese televisive e cinematografiche o ai fotografi ad esempio), gli studi sulla possibilità di autocontrollarsi in volo dei droni è davvero a una grande svolta.

Per esempio dal MIT di Cambridge sono giunti a brillanti conclusioni per continuare a studiare droni capaci di muoversi da soli ed evitare pericoli. Stessa tipologia di studio anche per i ricercatori dell’Università di Canergie Mellon. Pare che anche Microsoft si stia muovendo in questa direzione e , insomma, investire sui droni che sanno autoregolarsi per raggiungere un determinato luogo sembra essere una delle prossime possibilità anche per i governi stessi.

La nuova consegna postale svizzera

Lo scorso luglio la Svizzera ha lanciato una sperimentazione curiosa che ha come protagonista la consegna tramite drone. Si tratta di consegne di pacchi molto leggeri ( fino ad un massimo di un Kg) ma comunque un passo avanti verso questo nuovo servizio che potrebbe essere disponibile per gli utenti.

Il piccolo drone bianco delle Poste Svizzere vola nei cieli delle città per consegnare pacchetti celeri non troppo pesanti. L’innovazione sembra essere molto gradita da molti e meno da altri e soprattutto sembrano esserci ancora problemi legati alla sicurezza di consegna di questi strumenti tecnologici.

Di certo la sperimentazione mostra che esiste un interesse nei confronti di questo tipo di innovazione. Anche in Australia le Poste sono orientate verso questo tipo di sperimentazione e anche Amazon a Natale ha lanciato una campagna del genere.

E per l’Italia? Proprio in questi giorni giunge la notizia di una sperimentazione in casa Piaggio che potrebbe interessare il governo italiano per la consegna nelle isole come Lampedusa o Pantelleria o anche come postino in zone difficili da raggiungere e così via. Che dire? Non ci resta che attendere!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA