SHARE
Apple

In un mercato in crescita come quello dei wearables, numerose società cercano di entrare prepotentemente in questo settore, Apple e Xiaomi non sono da meno. Le due società ovviamente corrono su due strade completamente differenti, una sulla fascia economica e l’altra su costi ben più elevati.

Apple: Brutta batosta nelle vendite

Nel Keynote di Apple è stato presentato il nuovo Apple Watch made in Cupertino. La presentazione, secondo le aspettative di molti, non ha mostrato grande interesse dal punto di vista dei consumatori. Inoltre, cosa molto strana, la società non ha mostrato il suo solito grafico delle vendite. Motivo? Quasi certamente, il dato nettamente negativo, specie l’ultimo anno.

A beneficiarne sono state le concorrenti, a partire dalla casa cinese Xiaomi che è riuscita a rimanere su una vendita stabile di dispositivi, in relazione all’anno prima. Xiaomi è riuscita a vendere 3,6 milioni di dispositivi, avanzando di circa il 2,5%. Apple invece è calata quasi del 57%, vendendo circa 1,6 milioni di dispositivi quest’anno a fronte dei quasi 4 milioni venduti l’anno precedente. Come sempre bene il Fitbit di Samsung che resta un punto fermo nel settore.

Un dato però che non ha tenuto conto della fascia di prezzo in cui si collocano i dispositivi, e ovviamente anche le caratteristiche a favore di Apple Watch. Seppur ci siano differenze sostanziali, sono dati che fanno riflettere sulle scelte dei consumatori, e che potrebbero assegnare il ruolo di leader in un mercato in forte crescita.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA