SHARE
Lenovo

Numerosi dipendenti di Lenovo sono stati licenziati ieri nel settore della divisione Motorola. Lo si apprende da un comunicato della stessa società in cui spiega i motivi. Già l’anno scorso c’è stata una riduzione di organico pari al 3,2%.

Lenovo in crisi?

Lenovo ha deciso di licenziare il 2% dei suoi 55.000 dipendenti nella divisione Moto. La scelta, a detta della società, è stata per fare aggiustamenti in altre aree di business come parte di un continuo sforzo per gestire i costi, incrementare efficienza e sostenere il miglioramento continuo delle prestazioni finanziarie complessiva. 

L’area di licenziamenti riguarda il settore della telefonia e smartphone. Da quando Lenovo ha acquisito l’azienda di Motorola, quest’ultima ha subito dei drastici tagli in tutti i suoi settori. Nonostante Motorola abbia prodotto dei dispositivi innovativi e con una buona risposta da parte dei consumatori, di certo non siamo di fronte a numeri ottimali come un decennio fa.

Nonostante ci sia una spaccatura tra la sede di Chicago( quella di Motorola) e quella di Lenovo in North Carolina, quest’ultima assicura che non ci saranno ulteriori novità. Nel comunicato ufficiale: “Lenovo è assolutamente impegnata a Chicago e abbiamo intenzione di mantenere la nostra sede Motorola Mobility lì. Chicago ha una meritata reputazione per l’eccellenza tecnica e come il fulcro della nostra R & S Global, per il nostro business smartphone ci aspettiamo di trarre vantaggio da talenti locali e di continuare a sviluppare prodotti Moto lì.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA