SHARE
Witworks Blink

Nei giorni scorsi, a Bangalore nel corso della settima edizione del summit TechSparks, la startup di origini indiane Witworks ha ufficialmente svelato il suo primo smartwatch intelligente.

Witworks Blink: scopriamo dettagliatamente questo nuovo dispositivo indossabile

Il dispositivo in questione, come da titolo, si chiama Blink e vanta il sistema operativo Marvin OS, una piattaforma specifica, super personalizzabile, ma basata sostanzialmente su Android 5.1.

Dal punto di vista del design questo dispositivo indossabile si mostra come un tradizionale orologio da polso: la cassa è in metallo da 43 mm, quadrante circolare e cinturino da 18 mm in metallo, silicone o eventualmente in pelle. L’unico tasto è stato posizionato a ore 2.

Il display del Witworks Blink è di tipo Amoled largo 1.39 pollici con risoluzione 400 x 400 pixel, protetto dall’ottima tecnologia Gorilla Glass 3 di Corning.

Internamente, a gestire il tutto, troviamo una CPU cloccata a 1.2Ghz – di cui purtroppo non si conosce il modello, associata ad un quantitativo di RAM pari a 1GB e da sensore di movimento a 9 assi.

Capitolo batteria, quest’ultima è da 320 mAh e sembra riesca a garantire ben 2 giorni di autonomia – in base a quanto rivelato dall’azienda. Sicuramente per essere il primo orologio da polso della compagnia indiana non è affatto male.

Tre le versioni disponibili, le seguenti: Classic, Sport e Steel. I costi variano in base al tipo di configurazione; quella più low-cost (La classic di colore nero) ha un prezzo pari a 12.499 Rupie, circa 170 euro. La variante che costa di più invece (la Steel nera) arriva a 15.999 rupie, più o meno 215 euro.

Witworks Blink

Witworks Blink volendo si può già prenotare dallo shop ufficiale del produttore.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA