SHARE

Pensate a quanto possa essere importante disporre del trapianto di vasi sanguigni per far fronte a patologie di vario tipo. E se i vasi sanguigni trapiantati avessero pure la possibilità di crescere nel corpo? 

Sicuramente in alcuni casi si rafforzerebbe l’idea di poter risolvere alcuni problemi di salute dovuti alla circolazione. Pensate ad esempio ai bambini che nascono con malformazioni cardiache e a quanto possa essere importante procedere al trapianto per poi avere dei vasi sanguigni che crescono e diventano parte integrante del loro organismo.

Questo è il punto di partenza dello studio condotto da Robert Tranquillo e dal suo team presso l’università del Minnesota di Minneapolis. 

La sperimentazione si è basata sulla costruzione di vasi sanguigni partendo dalle cellule del paziente prelevate prima dell’operazione. In pratica si coltivano in laboratorio dei vasi sanguigni “su misura” per il paziente, che poi andranno ad integrarsi perfettamente con il suo organismo.

Vasi sanguigni trapiantati

La sperimentazione ha dato ottimi risultati. Il team dell’Università del Minnesota di Minneapolis ha eseguito gli esperimenti su tre agnelli, ora cresciuti e soprattutto sani.

Tutto è stato brillantemente pubblicato sulla rivista Nature Communications.

La vera difficoltà per il trapianto dei vasi sanguigni sta proprio nella necessità per i pazienti in via di sviluppo, di dover eseguire molte operazioni perché i vasi artificiali non crescono con il corpo.

Per la sperimentazione sono state prese delle cellule della pelle di pecora e poi coltivate in laboratorio grazie ad un mix di sostanze nutritive. 

Grazie allo sviluppo cellulare sono state prelevate le proteine che sono state la base per la costruzione dei vasi da trapiantare. In questo modo si è pure evitato ogni possibilità di rigetto.

Trapiantati i vasi negli agnelli, non c’è stata alcuna forma di rigetto, i vasi sono stati poi popolati dalle cellule dell’animale per diventare parte integrante del suo organismo e crescere con lui.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA