SHARE

Non è una scoperta eclatante che lo studio approfondito della psicologia umana ha portato a grandi progressi nell’indagine del comportamento umano. Se c’è una cosa che forse chiunque vorrebbe sapere con certezza è se la persona che abbiamo di fronte stia dicendo bugie o meno. 

Capirlo è semplice e non è certo una scoperta fatta ieri, ma vogliamo mettere insieme quelli che sono i metodi  che potete utilizzare quotidianamente per smascherare i bugiardi.

Per prima cosa dovrete osservare i comportamenti del vostro interlocutore e andare a captare dei segnali del linguaggio del corpo prima di mettervi a fare le spie segrete per smascherare ogni bugia.

Radar per le bugie: il linguaggio del corpo

Il nostro corpo comunica anche attraverso atteggiamenti, sguardi e altri tratti prosodici che vengono sempre captati dal nostro interlocutore.

Se stiamo attenti ai comportamenti dell’altro quando comunica con noi, non avrete bisogno della macchina della verità.

Tendenzialmente chi mente può descrivere delle cose con molti dettagli e la cosa potrebbe significare che lo fa per rendere la cosa più credibile. Osservare come si comporta mentre dice il tutto. Chi cambia tono di voce, si tocca un orecchio, labbra o sopracciglia mentre risponde , allora mente.

Fondamentale è un altro metodo per andare ad individuare un bugiardo. Mentre sta raccontando, portare la persona a cambiare discorso potrebbe far notare il sollievo di un colpevole mentre potrebbe confondere chi non sta mentendo e vuole continuare a dimostrare la sua innocenza.

Allo stesso modo potrebbe essere segnale di menzogna uno sguardo basso o sfuggente, ma anche lo sbattere troppo le palpebre.

Il dito puntato verso un’altra persona o anche le braccia tenute incrociate sono altri segnali da non sottovalutare.

Certo che la cosa poi diventa più difficile se a comunicare ci pensa la tastiera. Prendiamo ad esempio Facebook, il libro delle bugie : siamo certi che oltre a questi “comandamenti” sicuramente andranno avanti anche studi per smascherare i bugiardi durante le chiacchierate virtuali. 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA