SHARE

Dov’è che non può arrivare la matematica? Ecco individuata una nuova legge che spiega in “pochi passaggi” perché ci riduciamo all’ultimo momento per fare delle cose.

Dicesi legge di procrastinazione universale il principio universale che regola il nostro differire sempre qualsiasi azione che potrebbe essere fatta prima della scadenza fissata. Un po’ come non rimandare a domani ciò che puoi fare dopodomani.

Ebbene, non si tratterebbe di pigrizia ma bensì di un tipo di reazione fisica regolata da una legge spiegata da Tomasz Durakiewicz ,  un ricercatore della  National Science Foundation.

Se quando viene pubblicato un bando di selezione le candidature  arrivano sempre l’ultimo giorno o se quando c’è da consegnare un progetto scolastico solo una piccola percentuale del totale arriva all’insegnate prima dell’ultimo giorno utile per la consegna, non si tratta del vizio di ridursi all’ultimo momento ma di una reazione dettata da una legge.

Qual è la formulazione della legge di procrastinazione universale

Lo studio sulla legge è stato effettuato dopo aver notato che puntualmente quando ci sono dei bandi alla National Science Foundation per la distribuzione di contribuiti per la ricerca, i candidati ( università , associazioni, aziende) si riducono sempre agli ultimi giorni per presentare la candidatura sebbene il bando resti comunque aperto 60 giorni.

Lo studio ha messo a confronto i dati dei bandi emanati e delle candidature ricevute alla National Science Foundation che sono circa 1000 l’anno suddivise in una media di 10 bandi l’anno con, ovviamente, le date relative al periodo di scadenza del bando e di presentazione delle candidature.

Il tutto parte dalla legge fisica per la quale la pressione aumenta con il ridursi del tempo, legge nota per esempio per  il potenziale elettrostatico di una carica. Quindi è ovvio che con l’avvicinarsi della scadenza si abbia un aumento delle candidature. La formulazione della legge è

N(t)=M/(D?t+C)?M/(D+C)

N(t) indica il numero presentate in una data, M le domande presentate in totale, D il numero totale dei giorni di apertura del bando, C la variabile che dipende dalla finestra tempo D.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA