SHARE

Un progetto davvero ambizioso quello di catalogare ogni singola cellula del corpo umano per creare un vero e proprio Atlante delle cellule del corpo umano.

Ambizioso quanto faticoso il progetto che vede la collaborazione tra il britannico Sanger Institute,  il Massachussetts Institute of Technology (MIT) e l‘università di  Harvard e che sarà completato più o meno in un decennio .

Le notizie scientifiche che riguardano un interesse particolare alla salute dell’uomo nella sua totalità sono , fortunatamente, sempre numerose. Così mentre da una parte i ricercatori stanno mappando la salute mentale dei cittadini in giro per il mondo, altrove qualcun altro sta penando alla cura delle malattie che colpiscono il corpo. Come potremmo mai affrontare la vita senza la scienza?

Di sicuro il progetto della mappatura cellulare dell’uomo è davvero una cosa molto importante che segue le stesse orme di un’altra fondamentale catalogazione che è stata la mappatura del codice genetico umano.

Pensate a quanto sia importante per la medicina la conoscenza genetica inerente alla mappatura dei geni del DNA. Tutto si riflette sulla possibilità di identificare una diagnosi e ovviamente di proiettarsi verso la cura.

L’importanza dell’Atlante delle cellule

Attraverso questa raccolta sarà possibile andare ad identificare tutti i possibili tipi di cellule presenti nel nostro corpo con una specie di “mappa di referenza” che indicherà il punto esatto dove si trova la cellula e anche le sue funzionalità.

Questa mappa verrà costituita secondo le indicazioni di un corpo umano sano e quindi come referenza ci saranno tutte le informazioni che potranno essere utili per l’identificazione di cellule che si comportano in modo anomalo. 

Insieme alla descrizione delle posizione della cellula, delle sue funzioni, delle particolarità di intervento in vari meccanismi del corpo umano, sarà possibile anche andare a studiare quelli che sono i comportamenti cellulari che potrebbero essere all’origine delle malattie. 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA