SHARE
scegliere un drone

Se si sta pensando di scegliere un drone per un regalo o per farsi un regalo è importante sapere cosa il mercato offre, non tanto e solo a livello di prezzo, ma anche e soprattutto dal punto di vista delle caratteristiche tecniche. Facciamo quindi una panoramica su 4 diversi fattori sui quali effettuare la valutazione e la scelta del drone: semplicità di utilizzo, autonomia, fotocamera, stabilità.

Scegliere un drone: semplicità e autonomia

GoolRC Syma X8GSemplicità d’uso

Soprattutto per chi è alle prime armi con questo tipo di dispositivo per scegliere un drone è importante individuare un modello che abbia un controllo facile e intuitivo con un telecomando che renda semplice il pilotaggio. Il controllo del drone può avvenire sia tramite un joystick specifico oppure tramite l’app per smartphone emulando un controller vero e proprio. I comandi gestibili dal telecomando sono: Throttle, Pitch, Roll e Yaw. Con il primo si regolano le velocità delle eliche, con il Pitch si sposta avanti e indietro il drone; per gli spostamenti laterali si utilizza il comando Roll, mentre Yaw è per le rotazioni su sé stesso del drone.

Scopri il drone GoolRC Syma X8G 2.4G 6 assi, giroscopio e videocamera HD

Autonomia del drone

Al momento la tecnologia presente sui droni non permette un’autonomia superiore ai 30 minuti. Allo stesso tempo i modelli più economici hanno una durata anche inferiore ai 10 minuti; in questo range è possibile individuare il modello più adatto alle proprie necessità. L’altro aspetto cui prestare attenzione è quello dei tempi di ricarica della batteria che solitamente vanno dai 90 ai 180 minuti.

Scegliere un drone: fotocamera e stabilita

Phantom 3 StandardLa fotocamera

La fotocamera è uno degli aspetti più interessanti sul quale concentrarsi per scegliere un drone perché questo fattore determina anche l’utilizzo, amatoriale o professionale, del dispositivo. A livello di qualità della fotocamera i modelli base hanno una risoluzione di 2MP, mentre quelli più professionali arrivano anche a 14 megapixel. In questi ultimi modelli saranno specificate anche le altre caratteristiche con indicate le altre funzioni specifiche. Parimenti ci sono le specifiche per la risoluzione video. Infine ci sono da valutare anche la capacità della memoria del drone (più è alta la risoluzione più peseranno nella memoria le foto e i video) e quali funzioni offre il drone, non solo a livello di controllo, ma anche di cosa si può fare con il dispositivo.

Scopri il DJI Drone Phantom 3 Standard con Videocamera 12 MP/2,7K

La stabilità del drone

Infine, ma non meno importante, c’è la questione della stabilità in volo del drone. A determinare una maggiore qualità e stabilità del volo sono il numero dei rotori (generalmente 4, 6 o 8), il numero degli assi, ovvero il numero di sensori che ricevono i comandi e inviano indicazioni per il movimento del drone e le dimensioni del dispositivo (peso e potenza). Un giusto equilibrio tra questi fattori permette di effettuare una valutazione completa del drone che meglio risponde alle proprie esigenze.

Parrot Bebop 2C’è poi anche il discorso prezzo. Chiaramente un prezzo minore corrisponde a qualità minore della tecnologia con il quale è realizzato il drone. In commercio ci sono quelli di fascia bassa che arrivano fino a 100/120€, quindi quelli di fascia media che arrivano fino a 400€ e quelli di fascia alta che partono dai 500€ in su.

Scopri il drone Parrot Bebop 2 FPV leggero, compatto e robusto

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA