SHARE
Memoria WhatsApp

La memoria WhatsApp è spesso piena di chat, messaggi vocali, video e foto che occupano, inevitabilmente, anche la memoria del telefono, causando da una parte notevoli rallentamenti nelle prestazioni dello smartphone e, dall’altra, la difficoltosa ricerca dei file multimediali che ci servono. Nell’ultimo aggiornamento WhatsApp prova a risolvere questo problema.

Come monitorare la memoria WhatsApp

Al momento la possibilità di monitorare la memoria WhatsApp è riservata solamente agli utenti con smartphone con sistema operativo Android e che abbiano installato l’ultima versione beta dell’applicazione; ma come spesso accade presto sarà estesa anche agli altri sistemi operativi.

whatsappNella schermata principale dell’app è sufficiente cliccare sui tre puntini verticali in alto a destra e seguire il percorso Impostazioni -> Utilizzo dati e archivio e poi selezionare la voce specifica Storage Usage. Qui apparirà una schermata con i dettagli della memoria interna di archiviazione dell’app.

Qui sarà possibile individuare e cancellare in maniera rapida tutti i file multimediali (foto, video, audio) ricevuti in determinate chat ed eliminarle con pochi semplici click.

La memoria WhatsApp e gli aggiornamenti dell’app

Raccontiamo regolarmente degli aggiornamenti della nota app di messaggistica istantanea; quello sulla memoria WhatsApp è solo l’ultima di una lunga serie di novità che il team di sviluppo sta testando prima di renderli stabili nel prossimo aggiornamento.

L’utilizzo quotidiano e frenetico di WhatsApp ha portato un crescendo del traffico generato, non tanto nelle conversazioni in sé, ma nell’aumento esponenziale di file multimediali condivisi nelle varie chat. Ognuno è spesso presente in più gruppi nei quali si ricevono le stesse immagini che occupano e intasano la memoria e la galleria dello smartphone.

Ecco quindi l’idea di permettere di gestire tramite una schermata dedicata tutto ciò che si è ricevuto nelle singole chat e provvedere, ove necessario, a liberare la memoria cancellando file multimediali inutili o non più utilizzati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA