SHARE
Xiaomi Note 5A

Per la fascia di mercato più bassa è stato presentato lo Xiaomi Note 5°, uno smartphone economico, ma affidabile e interessante, che dimostra per l’ennesima volta l’ottimo lavoro svolto dall’azienda cinese.

Design Xiaomi Note 5ACaratteristiche tecniche Xiaomi Note 5A

Uno dei primi elementi di ‘discussione’ del Xiaomi Note 5A è il corpo realizzato in policarbonato; sicuramente non il massimo, ma è stata una delle scelte ‘obbligate’ di Xiaomi per mantenersi su prezzi così bassi.

Per quel che riguarda il processore sono disponibili due versioni del Note 5A, una con Snapdragon 425 e una con Snapdragon 435. A supporto troviamo RAM da 2, 3 o 4GB, così come sono tre i tagli per la memoria interna: 16, 32 e 64GB espandibili tramite microSD. La batteria ha una capienza di 3080 mAh.

Lo schermo è un 5.5” HD, con risoluzione 1280×720, mentre per il comparto fotografico (leggermente sporgente, nel design, nella parte posteriore) troviamo una fotocamera frontale flash LED da 16MP e una posteriore, sempre flash LED, da 13MP.

Caratteristiche tecniche Xiaomi Note 5AIn poco più di 150 grammi sono inoltre disponibili le connettività LTE, Bluetooth 4.2, WiFi, GPS A-GLONASS, trasmettitore infrarossi e il lettore per il riconoscimento delle impronte digitali (posto sul retro del dispositivo). Il sistema operativo è Android 7.1.2 Nougat personalizzato nella versione MIUI 8.

Prezzo e valutazioni dello Xiaomi Note 5A

Il prezzo dello Xiaomi Note 5A dipenderà dall’abbinamento hardware (RAM, processore e memoria interna) scelto e si partirà da un minimo di 120€ (versione da 2GB e processore Snapdragon 425) per poi salire per gli altri abbinamenti.

Volendo trarre una conclusione e una valutazione complessiva non si può prescindere da una premessa sul prezzo. Inevitabilmente la scelta di Xiaomi è stata quella di puntare su un prodotto economico, non per questo di scarsa qualità, ma sicuramente non è possibile paragonarlo (né considerarlo) un top di gamma.

Prezzo Xiaomi Note 5AI punti deboli del Note 5A sono i limiti del processore durante l’utilizzo di giochi e app più ‘esigenti’, così come un’autonomia non delle migliori e un display poco convincente, anche nella scelta della mancanza della retroilluminazione nei tasti soft-touch di navigazione.

Punti di forza, invece, è la presenza del sensore per il riconoscimento delle impronte digitali, di un ottimo comparto fotografico, la presenza della radio e il supporto Dual-Sim, così come la presenza del trasmettitore ad infrarossi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA